>
Home>>News>>Come arredare un bagno colorato

Come arredare un bagno colorato

Come arredare un bagno colorato

Come ormai ben si sa, il bagno è diventato la nuova star della casa grazie al suo cambio di look e di "attitudine"; non più una stanza da tenere nascosta, ma un luogo da vivere tutti i giorni, un piccolo tempio dedito al relax ed al benessere della persona.

Molte sono le proposte d'arredo per questa particolare zona della casa: dal minimal al classico stile un po' retrò; il bagno più rustico che strizza l'occhio allo shaby chic a quello quasi futuristico. Diversi modi di interpretare lo stesso ambiente che oggi si fa sempre più personale grazie alla vasta scelta di sanitari e complementi d'arredo proposti dal mercato. Composizioni, mashup e contaminazioni diverse danno vita ad un'infinita gamma di scelte con le quali ognuno può personalizzare il proprio bagno a piacimento; ma sicuramente esiste un modo per farlo ancora poco usato, che risulta essere molto originale: realizzare un bagno colorato.

Le ultime tendenze spingono sempre di più verso un bagno minimal o che strizza l'occhio al passato, dalle tonalità chiare e le tinte unite, ma ignorano quanto possa essere divertente ed al tempo stesso elegante utilizzare un arredo bagno colorato, che si differenzia dalla massa e si stacca completamente da tutte le mode in voga.

Certo, bisogna farlo sempre con gusto, giocando magari sul contrasto dei colori, ma avere un bagno colorato sarà divertente non solo per distinguersi, ma anche per godere a pieno di tutto il relax che questa stanza così particolare può regalare. Se siete a corto di "idee bagno colorato", vediamone qualcuna insieme.

L'importanza dei colori

Il primo punto da analizzare per creare un bagno di questo è genere, risiede proprio alla base del concetto: perché allestire una stanza che unisce funzionalità e benessere seguendo dei colori?

Apparentemente sembra una domanda stupida, ma forse non tutti sanno che i colori hanno un'importanza primaria sulla nostra vita, e di come questa possa essere influenzata proprio dalle tonalità che ci circondano. Il noto scrittore e filosofo Goethe aveva intuito l'importanza del colore e del vivere in un ambiente che ne ospitasse sempre qualcuno, tanto che una delle sue opere più famose si intitola proprio "La teoria dei colori". In questo libro, Goethe affronta questo importante argomento attraverso la percezione dell'occhio umano dei colori, in netta contrapposizione con la teoria sostenuta da Newton e dai suoi seguaci. A distanza di secoli, sappiamo perfettamente come questa storia andò a finire, ma l'opera del famoso teorico tedesco è fondamentale per ripensare ai colori da un punto di vista filosofico, "umano" possiamo dire e di come questi possano influenzare la percezione degli spazi che ci circondano.

E' proprio da qui che deriva la funzione estetica delle varie tonalità e di come queste possano favorire o sfavorire determinate azioni, comportamenti o atteggiamenti. Ad esempio il blu e le sue varie sfumature, aiutano a rilassarsi; il giallo, invece, un colore così vivo ed intenso aiuta la concentrazione e predispone al buono umore, ecc.
Per questo i colori sono così importanti ed è giusto sceglierli con attenzione: non solo essi comunicano chi siamo, ma comunicano direttamente con noi.

Pareti e tendaggi

Iniziando a parlare di colore, bisogna partire senza ombra di dubbio dalle pareti e dalle tende.
Questi sono due fattori molto importanti, perché costituiscono la base della "tavolozza" con la quale si andrà a dipingere poi il resto del bagno.

Dobbiamo, però, fare un distinguo tra bagni dalle dimensioni ridotte e bagni che invece non hanno problemi di metrature; questa classificazione è importane perché sarà poi utile a capire come si può giocare con i colori.
Partendo dal primo, la soluzione ideale per iniziare ad arredare un bagno piccolo colorato è quello di scegliere una tinta neutra per le pareti, tipo un bianco, un panna, un beige; questo permetterà alla luce di riflettere, dando così la sensazione di trovarsi in una stanza più grande. Il colore può subentrare in un secondo momento, come ad esempio nella scelta delle tende. Da scartare tendaggi pesanti, ricchi di decorazioni, che finiranno per appesantire il tutto; meglio scegliere stoffe leggere, un po' "svolazzanti" e magari a vetro: queste garantiranno la privacy, ma renderanno divertente e fresco l'ambiente; meglio optare sempre per colori chiari, come l'arancione, il giallo, un bel punto di verde o un celeste.

Discorso completamente diverso per un bagno grande, specialmente se vi vuole realizzare un bagno moderno colorato.

In questo caso ci si può sbizzarrire molto di più, ma si può partire sempre da un bel bianco brillante per le pareti, per poi realizzare una piastrellatura nella zona sanitari, ad esempio, giocando con le sfumature del grigio, dell'antracite, fino ad arrivare al nero.

Per un bagno colorato un po' meno "impegnativo" si può utilizzare anche un bel blu intenso, e realizzare magari un bel mosaico usando le sue infinite sfumature in prossimità della doccia; anche il verde è una scelta molto interessante, mentre per chi ama azzardare un po' consiglio il viola.

I sanitari

Sicuramente la parte da leoni all'interno di un bagno la fanno i sanitari. Essi sono i re indiscussi, senza i quali una stanza del genere non esisterebbe. Quindi, come possiamo giocare con loro?

Fortunatamente, oggi il mercato presenta un "arredamento bagno colorato" molto vasto e vario, proprio per soddisfare le necessità ed i gusti di tutti. Per questo alcune collezioni di Kerasan risultano particolarmente interessanti quando si tratta l'argomento "come arredare un bagno colorato".

Un vaso bagno colorato perfetto, nelle forme e nelle dimensioni, è sicuramente quello proposto dalla collezione Retrò. Esso è disponibile in due varianti, bianco e nero lucido, una soluzione davvero brillante che regalerà al bagno quel tocco di originalità e classe in più.

Molto divertente, nel caso del vaso colorato della Retrò, è iniziare un lungo contrasto tra i vari elementi, magari optando per il vaso nero, il bidet nel classico colore bianco e installare la vasca freestanding dal design vintage della stessa collezione, magari nera anche questa.

Per un lavabo bagno colorato, la scelta più adatta, continuando ad orbitare intorno alle proposte di Kerasan, sono i lavabi della collezione Decò: una scelta davvero originale, adatta ad un bagno esclusivo.
I disegni, vere e proprie decorazioni artistiche, arrederanno con stile e classe ogni tipologia di bagno, portando una discreta esplosione di colore.

Complementi d'arredo

Ora, che si sono scelte le tonalità principali per il vostro bagno colorato, grazie al colore delle pareti e dei sanitari, si può passare ai complementi d'arredo: ed in questo caso, potete dare sfogo alla vostra fantasia.
Portasapone, portaspazzolino, piccoli mobili, pensili vari: è il momento delle pennellate piene!

E' possibile anche in questo caso giocare sulle sfumature del colore base che è stato scelto, oppure creare dinamicità intervenendo sui contrasti.
Attenzione sempre a dosare bene le quantità e le proporzioni, in entrambi i casi: contrasti troppo netti potrebbero risultare aggressivi, minando la funzione "stanza del benessere e relax" del bagno; colori troppo carichi, se non intervallati tra di loro, potrebbero risultare pesanti e quindi stancare a lungo andare.