>
Home>>Arredo lavanderia

Lavanderia

Aquadom

La lavanderia è uno spazio della casa nascosto ma essenziale. Raramente accessibile agli ospiti, deve essere comunque pratico e funzionale. Scegliendo un mobilio adeguato che ottimizzi gli spazi, l'ambiente ristretto può diventare smart e confortevole, senza rinunciare al design.

Valorizzare gli spazi della lavanderia

La lavanderia è il tempio della freschezza, del bucato e della stiratura. Nonostante i limiti di spazio è possibile far regnare e convivere all'interno dell'ambiente ordine e pulizia. In tal senso, sarà sufficiente adottare soluzioni che sappiano coniugare l'estetica con la praticità. Ottimi a tal proposito degli stendini basculanti in legno imbiancato, in sostituzione dei classici realizzati in ferro. Le ceste in vimini naturale si riveleranno utili per depositare la biancheria sporca oppure per sistemare i detersivi.

Lavanderia di design

Per essere funzionale ed accogliente, la lavanderia deve possedere un arredamento minimalista, dalle linee rette e squadrate, essenziale, eliminando tutto ciò che è superfluo e ridondante. Inoltre, per sfruttare adeguatamente il metraggio a disposizione, è opportuno adottare un design verticale con appendiabiti, ceste per la biancheria e mensole disposte ordinatamente dal basso verso il soffitto.

Per migliorare l'estetica della lavanderia si potrebbe anche ricorrere alla tecnica dell'incastro, un espediente molto funzionale ed otticamente gradevole. Per cui, oltre alle ceste da impilare l'una sull'altra accanto alla lavatrice ed all'asciugatrice, si potrebbe trovare un alloggio per un'asse da stiro ribaltabile che non occupi troppo spazio quando non viene utilizzata.

Lavanderia in stile shabby

Le piastrelle, i pavimenti ed un mobilio adeguato, contribuiscono a creare una lavanderia funzionale, ma al tempo stesso vivibile e bella da vedere. Gli amanti dello stile shabby o newyorchese possono affidarsi al sapiente accostamento tra ceramica e legno. Per ricreare un ambiente di design, è opportuno quindi rivestire le pareti con piastrelle bianche e dall'effetto lucido.

I pavimenti, dalle geometrie e decori vintage, riproducono invece un effetto in stile d'antan. Il legno costituisce la vera anima strutturale del mobilio. A tal proposito, si potrebbe posizionare un mobiletto a due ante, completo di piletta e sifone, proprio accanto agli elettrodomestici, sovrani indiscussi della lavanderia. Alcune tipologie di mobiletto, disponibili in diverse dimensioni (60x50 - 60x60 - 75x50), possono ospitare al loro interno anche una lavatrice, rispondendo perfettamente alle esigenze di spazio.

Altri modelli con sportelli a doppia anta, sono provvisti di comodo vano portaoggetti. Essenziali e minimalisti sono però molto efficienti, perché svolgono una quadrupla funzione: lavatoio, lavabo, lavapanni ed alloggio provvisorio o definitivo dei prodotti per la pulizia, il bucato e dei detergenti per l'igiene della casa.

Biancheria, salviette, saponi ed accessori vari per il bagno possono essere riposti anche in eleganti colonne a terra oppure sospese, provviste di solidi piedini in materiale antiacqua e zoccolo in acciaio che sollevano il mobile in modo da consentire una più semplice pulizia. Oltre all'estetica, i mobili si contraddistinguono per la resistenza e la praticità dei comodi ripiani chiusi (indispensabili se si hanno dei bambini in casa, in modo da impedire loro un facile accesso ai detersivi) oppure dei vani a giorno. All'occorrenza all'interno degli sportelli è possibile inserire dei tubi appendiabiti oppure dei led per l'illuminazione interna.

Lavanderia integrata al bagno

Per supplire ad eventuali problemi di spazio, è possibile integrare la lavanderia al bagno. A seconda delle dimensioni (stanza rettangolare oppure quadrata) i sanitari possono essere disposti a ridosso delle pareti oppure in linea su un'unica parete. Per disporre adeguatamente il mobile sarà sufficiente sacrificare uno spazio pari all'ampiezza di un armadio ed arredare la zona con soluzioni modulari e componibili di svariate misure, con cassetti e ripiani, giocando molto anche in altezza.

A discrezione o gusto personale, è possibile arredare l'area con mobili provvisti di ante singole, doppie, scorrevoli oppure a soffietto. Per non sacrificare comunque l'estetica, gli ambienti possono essere separati e schermati mediante una tenda. In alternativa, si può scegliere di lasciare l'arredo a vista, senza però creare troppi disordini nell'insieme. Le soluzioni modulari sono provviste di comodi lavatoi con cesto portabiancheria estraibile e stenditoio integrati, nonché asse da stiro richiudibile. Possiedono ampi vani all'interno dei quali è possibile sistemare una lavatrice con carica frontale, ma anche un'asciugatrice, utile elettrodomestico a cui spesso si rinuncia perché troppo ingombrante per lo spazio di cui si dispone. Alcune colonne consentono di impilare gli elettrodomestici risparmiando sui metri quadrati.

Realizzare una lavanderia integrata al bagno è una soluzione che richiede chiaramente delle aperture per far aerare l'ambiente. Lì dove mancano delle finestre o delle porte, bisogna provvedere con un impianto di aerazione forzata. La scelta dei colori del mobilio deve essere influenzata non solo dal gusto personale o dall'effetto ottico, ma anche dal senso olfattivo. Una lavanderia allestita nelle tonalità del bianco, del lavanda o del ciclamino richiama immediatamente all'idea di pulito e di profumo di bucato.