Home>>Copriwater

copriwater

Aquatech

Cento

Ego

FLO

K09

Retrò

Tribeca

Waldorf

Copriwater: a ciascuno il suo

Arredare una stanza come il bagno non è proprio un'impresa semplice. A differenza degli altri spazi della casa, infatti, la camera da bagno soffre di dimensioni decisamente più ridotte, in cui ogni mobile e ciascun suppellettile deve essere studiato con estrema accuratezza per non sembrare fuori posto e non occupare superfici vitali.

Ecco perché la scelta dei sanitari giusti riveste un'importanza fondamentale. Una volta scelto il water del colore, delle dimensioni e della forma che desideriamo, per renderlo più bello e accattivante, possiamo anche pensare di dotarlo di un coperchio che si adatti perfettamente alla sua sagoma. E qui la nostra fantasia non conosce davvero alcun limite. Che sia tondo, ovale o rettangolare, oltre a rendere sano e igienico il nostro WC, il copriwater aggiunge dettagli di stile e design alla nostra stanza da bagno.

Universale o personalizzato? Pregi e difetti di un copriwater

Benché in commercio si trovino centinaia di modelli differenti e realizzati in materiali anche molto diversi gli uni dagli altri, i coprisedili wc più diffusi e resistenti sono prodotti in resina o in legno. Ma quale copriwater scegliere tra uno universale e uno personalizzato? Certo, molto dipende dai propri gusti e dalle proprie inclinazioni ma entrambi hanno pregi e difetti. Uno dei problemi principali dei copriwater universali risiede proprio nella compatibilità con il wc su cui devono poggiarsi. Non è facile, infatti, adattare le misure del coperchio alla seduta.

Per ovviare al problema, però, si possono prendere alcuni accorgimenti, quali la misurazione dei fori di fissaggio, la larghezza della tazza e la distanza dell'interasse. In questo modo, la scelta del copriwater diventa più semplice e immediata. Non è sempre semplice trovare dei coprivaso universali e pertanto, la scelta non può che ricadere su quelli personalizzabili.

I copriwater kerasan ad ogni serie il suo

Non a caso, la linea Aquatech, improntata al design più pulito e rigoroso, quasi minimtavolette wcalista, propone un coprivaso regolabile dalla seduta comoda ed ergonomica. Grazie a un particolare sistema di chiusure, i copri water della collezione Aquatech si mantengono stabili e fissi, senza causare fastidiose oscillazioni. Disponibili con le cerniere cromate, rappresentano la soluzione per chi ama coniugare funzionalità e design, per una stanza da bagno sofisticata ad elegante.

Decisamente più estroversa, dinamica ed irriverente la linea Cento. Le dimensioni e il design diventano il dettaglio fondamentale per una collezione improntata alla funzionalità ma senza tralasciare comodità e design. Le linee, pur restando pulite e dal taglio minimalista, si arrotondano e si ammorbidiscono, proprio per rendere la seduta comoda e confortevole, rilassante e senza scossoni di sorta, soprattutto grazie al fissaggio con cerniere cromate, resistenti all'usura del tempo.

Molto particolare il modello Cento ovale: considerato un vero e proprio elemento di design, questo copriwater offre un design bombato e avvolgente, particolarmente d'impatto. Inoltre, chi l'ha detto che i sedili wc non possano diventare delle vere opere d'arte, concepite con rigore e purezza, studiate in ogni minimo dettaglio per rendere le sedute sempre più morbide, sicure e confortevoli? E' il caso della collezione chiamata Ego. Come facilmente intuibile, questa linea si contraddistingue per il carattere marcato e importante.

Abbandonate le curve morbide e avvolgenti, in questa collezione domina il rigore più assoluto. Le forme, perfettamente squadrate e prive di angolature, caratterizzano un coprivaso dall'allure quasi monastica e minimalista, un oggetto di puro design concepito per rendere funzionale il vaso, regalandogli un aspetto sofisticato e quasi rigido. Il sistema di chiusure soft close permette al coprivaso di adattarsi alla perfezione al water, incastrandosi come se fosse un tutt'uno con la base su cui poi va a poggiarsi. In questo modo, non c'è alcun pericolo di inattesi e pericolosi scivoloni dovuti alla poca stabilità.

Non solo resina e legno: spazio all'innovazione

Come già sottolineato in precedenza, la maggior parte delle tavolette wc in commercio è realizzata in resina o in legno.

Questi due materiali, non a caso, sono considerati ideali per assicurare stabilità, compattezza e lunga durata ai sanitari, potendo essi essere resistenti agli urti, alle scalfitture e all'inevitabile usura.

Negli ultimi anni, però, si è assistito a un piccolo ma significativo cambio di rotta, ben cristallizzato nella scelta di materiali innovativi come il poliestere e il legno, soprattutto di noce. Ebbene, i copriwater realizzati con queste nuovissime materie, non solo sono belli da vedere a livello estetico ma regalano un comfort non indifferente, davvero senza pari.

Le linee Retrò, Tribeca e Waldorf, infatti, propongono modelli al di fuori dei soliti schemi, perseguendo forme armoniose e ben modellate, ideali per assicurare una seduta confortevole e a prova di oscillazioni e scossoni. Importante, infine, il sistema di fissaggio del coperchio alla base del vaso: le viti e i perni, completamente nascosti agli occhi del pubblico, assicurano saldamente il sedile wc per evitare che un movimento piuttosto brusco e improvviso possa sbilanciare la seduta.

L'effetto lucido, inoltre, rende questi copriwater veri oggetti di design.
ISH